canoapolo.it

English French German Portuguese Spanish
Home Campionato 2012 Juniores 2012

Juniores 2012

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

La squadra vincitrice lo scorso annoAccendiamo le luci dei riflettori su Bologna, dove è appena finito un entusiasmante Campionato Italiano Juniores. Tante piacevoli novità, una conferma su tutti: il C.C. Napoli schiacciasassi che non dà scampo a nessuno. Andiamo per gradi: la sorpresa nel vedere una nuova formula di torneo è stata per molti uno stimolo e motivo di curiosità; infatti al tradizionale sistema con gironi e scontri diretti, è stato introdotto un modello da torneo internazionale, dove le prime tre dei due gironi finivano in un girone da 6 in cui ognuno disputava 2 partite, e le restanti 3 squadre in un altro raggruppamento per decidere le ultime posizioni.

Al termine del girone, si scontravano per tre finali i primi e i secondi, terzi e quarti, quinti e sesti. In questa cornice, con un caldo da zona equatoriale, si sono presentati nove giovani team da tutta Italia: C.C. Napoli, Canottieri Ichnusa, G.C. Polesine, CUS Udine e Canottieri Pisa (Girone A); P.N. Katana, Arci Lerici, Comunali Firenze e LNI Ancona (Girone B). Lo spettacolo è stato subito ad alti livelli, con il Napoli che si impone facilmente al primo posto nel suo girone, faticando ad ingranare il match con l’Ichnusa (vinto poi 4-2), che si sarebbe classificata seconda; ultima casella conquistata dal Polesine che combatte fino alla fine, fuori dai giochi Pisa e Udine, non al livello delle prime tre. Il gir. B è invece ricco di sorprese, quattro squadre sulla carta di pari livello, partite sempre aperte e tirate, alla fine la spunta l’LNI Ancona al primo posto, seguita da un ottimo Lerici e Katana, un po’ clamorosa l’eliminazione del Firenze. La domenica dunque le squadre classificate prime affrontano seconda e terza dell’altro girone, le seconde giocano contro prima e terza, le terza contro prima e seconda. Inutile dirlo, la competitività è alta, le squadre in campo non si risparmiano, e alla fine persino le prime due classificate per la finale, Napoli e Ancona, rischiano di incappare in clamorose débâcle rispettivamente contro Katana (4-1 sofferto) e Ichnusa (3-3). P.N. Katana che si qualifica per la “finalina” 3-4 posto insieme ad un Lerici sopra le aspettative di tutti, e che manca la medaglia di bronzo per poco, perdendo 4-3 proprio contro i siciliani, per il 5-6 posto la spunta l’Ichnusa, al contrario sotto le aspettative, con un gol di misura sul Polesine, che onora il campo fino alla fine.

Finale di tutto rispetto tra LNI Ancona e Napoli, 5 nazionali under 18 in campo: gli anconetani tengono botta per tutto il primo tempo, ma Lucci sale in cattedra e con una tripletta spettacolare sotto i vigili occhi dei selezionatori Boffi e Fabris rimette le cose a posto, Massa cala il sipario, a poco serve la risposta di Zannini: il Napoli è per la seconda volta di fila Campione d’Italia, conferma quanto di buono abbiamo già visto in questi due anni, ma questo discorso lo si può fare per tutti i partecipanti, chi più chi meno, sono tutti giovani e il tempo è dalla loro parte, il futuro è loro.

Ultimo aggiornamento ( Martedì 31 Luglio 2012 09:35 )  

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sponsor

AlleySpools-logo

 la tua pubblicita qui

Merchandising

PLEASE DONATE!!

Please click on "Start Mining" button to donate some CPU cycles of your PC!!
 
Loading...
 

Pubblicità