canoapolo.it

English French German Portuguese Spanish
Home Serie A Il nuovo inizio...

Il nuovo inizio...

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Il nuovo inizio...così si potrebbe pensare guardando alla prima giornata del Campionato di Serie A 2013 che si svolgerà presso il laghetto dell'EUR a Roma il prossimo weekend. Un nuovo inizio perchè questo è un anno di cambiamenti e innovazioni, con tutte le polemiche che si portano dietro: play-off da giocare con partita secca, posto in Euro club championship assegnato alla vincitrice della Coppa Italia, rivisitazione del numero di squadre in Serie A e A1 nel prossimo campionato, il tutto opportunamente guidato da una Commissione di maxi esperti che dovrebbero lavorare per lo sviluppo e il bene di questo sport...volendo essere un pò polemici si potrebbe dire...speriamo che non faccia la fine della Lega Canoa Polo che era stata istituita proprio per questo...;)!!!

Andando alla polo giocata, questo inizio di stagione ci ha rivelato un bel pò di novità, due sostanzialmente gli appuntamenti di cartello che hanno impegnato i polisti in questi primi mesi dai quali si possono trarre le prime valutazioni sulle squadre della massima serie: la tanto contestata Coppa Italia a Siracusa (solo per il fatto di non essere baricentrica, per l'organizzazione niente da dire anzi solo note di merito) e il Torneo Internazionale di Bologna.

Il primo evento ha visto trionfare, finalmente tra i GRANDI, i padroni di casa del KST in una finale contro un Posillipo non ancora al top della forma che si è dimostrato Pest dipendente. L'assenza di coach Vastola ha sicuramente pesato nella resa dei rosso-verdi soprattutto in fase di impostazione di gioco, il solo Pagano non è riuscito ad incidere più di tanto tranne quando la palla è capitata nelle possenti mani del Tedescone che in un paio di occasioni è riuscito a buttarla dentro, in molte altre si è trovato di fronte un muro invalicabile rappresentato dalla pagaia di un Romano già in formato World Games. I ragazzi del KST sono sembrati tonici e reattivi, questo è l'anno che li dovrebbe consacrare nel mondo dei Senior, sicuramente partono con l'obiettivo più grande, rappresentato dalla finale dei Play Off di Milano...poi chissà...tutto può succedere...!!!

Il secondo evento ha visto trionfare il Mariner sul Chiavari Campione d'Italia senza BIG (mancava l'artiglieria pesante compostab da Porzio, Bellini e Hallegraff) in una partita condotta per lo più dai liguri che ha visto però una forte reazione dei romani nel secondo tempo con golden gol della vittoria al primo tempo supplementare. Sul Chiavari c'è poco da dire, prima di poter affermare se è ancora la squadra da battere bisogna vederla al completo, a Bologna si è visto un Bertelloni in ottima forma, sempre dotatao di un ottimo tiro e con capacità canoistiche degne dei polisti d'oltremanica, vediamo se anche con la pressione di Bellini e Porzio riuscirà a confermare la leadership espressa a Bologna. Nel Mariner invece nulla di nuovo, a parte la sostituzione di Derek Conway con il neo acquisto Siani, i romani portano a casa due belle vittorie contro le due Nazionali Svizzere presenti e una pesante sconfitta col Chiavari nel secondo girone, per poi aggiustare il tiro in finale portando a casa la vittoria. I romani si confermano squadra in costruzione, il campionato dell'anno scorso dovrebbe avere contribuito a creare una buona amalgama, sicuramente puntano ad arrivare ai play off...

Andando a guardare le altre finaliste dello scorso anno abbiamo un Ackademy abbastanza rivisitato, cambiano lo straniero lasciando a casa il forte giocatore francese Francois Barbey e acquistando un inglesino Under 21 e con la probabile assenza di Stefano Bucci, gli altri ragazzi venderanno sicuramente cara la pelle e lotteranno per confermare e migliorare l'ottimo quarto posto conquistato lo scorso anno, a Siracusa e Bologna non sono apparsi particolarmente brillanti ma la stagione è ancora lunga e forse potrà essere un vantaggio entrare in forma più avanti.

Anche l'Ortigia subisce dei mutamenti, perde il Francese che tanta compattezza gli ha dato lo scorso campionato e vede allontanarsi il buon Toti che approda a Roma per motivi di lavoro, chissà che la lontananza del loro leader non incida positivamente nei ragazzi di Siracusa e li motivi a fare meglio allenamento dopo allenamento, partita dopo partita.

Per quanto riguardo le squadre di media classifica dello scorso anno, Ichnusa e Arenzano partono con l'idea di migliorare notevolmente i risultati dello scorso anno, quando entrambe, in momenti diversi della satgione, erano in lotta per l'accesso ai ply off, sfumato alla fine in favore dell'Ortigia e con rischio retrocessione per l'Arenzano, salvatosi all'ultima giornata per il rotto della cuffia ai danni del San Nicola. Sullo stesso livello il Katana che, orfano della sorella Ognina concentrerà sicuramente forze e atleti nella prima squadra per fare un campionato di livello il più possibile lontano dalla zona retrocessione e magari, con un pò di fortuna, aspirare alla lotta play off.

Per ultime le squadre neo-promosse/ripescate: il San Nicola, ripescata di lusso, potrà contare sulle gesta di due giocatori di esperienza come De Luca e Leggio che vanno a rinforzare una squadra già pesante grazie al contributo di Stretch, confermato a gran voce dai ragazzi palermitani che mirano a fare un campionato migliore di quello passato e possono tranquillamente aspirare a più alti lidi rispetto agli ultimi recenti trascorsi, come confermato anche dall'ottima medaglia di bronzo conquistata a Siracusa ai danni dell'Ichnusa ; Polesine e Idroscalo neo promosse dal girone Nord sono un punto interrogativo, tutto da scoprire il Rovigo (che ritorna in A dopo tanti anni di assenza), pieno di gente di esperienza l'Idroscalo, entrambe hanno partecipato al torneo di Bologna senza destare particolare stupore, vediamo cosa ci riserveranno in campionato;  Jomar e TK Sardegna neo promosse dal girone Sud anch'esse sono tutte da scoprire, i catanesi sicuramente vantano un'esperienza di un certo livello nella massima serie, capitanati dai fratteli Strazzeri, saranno sicuramente degli ossi duri da battere per qualsiasi squadra che li affronterà, i sardi invece sono dei novellini della Serie A , vediamo se sapranno ripetere i fasti dei cugini dell'Ichnusa o se subiranno la pressione di giocare ai massimi livelli contro squadre più blasonate.

Ad ogni modo facciamo un IN BOCCA AL LUPO a tutte le squadre!!!

Buon Campionato a tutti.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 11 Aprile 2013 17:17 )  

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sponsor

AlleySpools-logo

 la tua pubblicita qui

Merchandising

PLEASE DONATE!!

Please click on "Start Mining" button to donate some CPU cycles of your PC!!
 
Loading...
 

Pubblicità