canoapolo.it

English French German Portuguese Spanish
Home Serie A1 Girone Sud dell’A1

Girone Sud dell’A1

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Fine dei giochi anche per il girone sud dell’A1. Se la lotta per la promozione era già stata matematicamente segnata a favore dell’Ognina nelle piscine di casa, restava ancora da definire la questione permanenza, con tre squadre tra G.C. Roma, Offredi Amalfi, KST Siracusa e Acitrezza costrette a scendere in serie B. A spuntarla sono stati gli esperti amalfitani, ma procediamo con ordine. Ognina che onora la giornata e il campionato chiudendo con zero sconfitte, costretti a pareggiare nel weekend anconetano con i cugini della Polisportiva Catania; a seguire i giovani napoletani, che sono costretti a pareggiare solo col Cus Bari, in una sfida valida per un secondo posto inutile in termini pratici, ma ugualmente sentita e molto tesa; la soddisfazione per il Canoa Club Napoli è quella di vantare il capocannoniere del torneo, Fabrizio Massa, 17 anni, 39 gol in 20 partite. Anche per il CUS di Davide Gabriele, vero trascinatore dei baresi, oltre al pareggio col Napoli solo vittorie; il Cagliari cade contro uno scatenato KST, pareggia col Mariner, ma la situazione non offriva tanti stimoli per la classifica, così resta solo la soddisfazione di essere arrivati a quota 95 gol fatti contro i 94 del C.C. Napoli, primato del campionato.
Le squadre di metà classifica sono giunte al porto turistico di Ancona con poche ambizioni, per onorare il campionato e giocare a mente sgombra: difatti tutto era concentrato sugli scontri salvezza, così gli outsider del Catania chiudono con un ottimo quinto posto, a seguire il Mariner dell’eterno Carlo Corazza, che non si risparmia mai in termini di spettacolo e tecnica, LNI Ancona che si allontana dalla zona calda della classifica, chiudendo al settimo posto.
A rimanere in Serie A1, in caso dovessero retrocedere come previsto tre squadre, sarà dunque l’esperto Amalfi, che dà filo da torcere a tutti ma è costretto ad arrendersi ad una KST che partiva dall’ultimo posto e ha sfiorato il miracolo, la squadra sembra non sorreggere Andriani che da solo sposta gli equilibri e dà il 101%, ma non basta: soccombono di una misura contro i baresi, perdono i tre punti all’ultimo istante con il Gruppo Canoe Roma, si arrendono al Napoli ma superano 5-3 il Cagliari, e infine tentano l’impresa, ma perdono 3-2 con la capolista Ognina.
Penultimo posto per l’Acitrezza che si presenta senza i suoi giocatori di spicco, autocondannandosi ad una retrocessione inevitabile, condita da sonore sconfitte; a seguire infine il G.C. Roma che saluta l’A1 dopo anni, per gli esperti romani si spera sarà solo un arrivederci.
Presumibilmente arriveranno due ottime squadre dalla A, quali l’Ortigia e il TK Sardegna, in attesa di vedere chi salirà dalla B si prospetta un 2014 interessante, da seguire tutto d’un fiato, sperando di vedere, a differenza di quest’anno, lotte fino all’ultimo secondo.

Ultimo aggiornamento ( Martedì 24 Settembre 2013 10:24 )  

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sponsor

AlleySpools-logo

 la tua pubblicita qui

Merchandising

PLEASE DONATE!!

Please click on "Start Mining" button to donate some CPU cycles of your PC!!
 
Loading...
 

Pubblicità